1^ Divisione: sconfitta all’esordio. Csi Casalecchio si impone per 55-45

Please enter banners and links.

Csi Casalecchio – Basket Budrio  55-45 (parziali: 15-8; 29-18; 42-30)

Basket Budrio
: Bernardi, Sibani 3, Gardini, Natali 9, Brunelli 2, Rondelli 13, Margiotta 5, Bonato 6, Cesario 4, Bortolotti 3, Argilli, Barone. All. Ramini.

Esordio complicato per la Primera che sul campo del Csi Casalecchio è costretta ad alzare bandiera bianca a seguito di una gara in cui si è ritrovata costantemente a rincorrere l’avversario.
Padroni di casa che fanno valere la maggior fisicità ed esperienza sin dalle prime battute, scavando già un piccolo solco al 10’ (15-8), complice la difficoltà nel creare azioni corali da parte della truppa di coach Ramini.
Gli ospiti provano ad ingranare col passare dei minuti, ma le molteplici disattenzioni difensive, in particolare a rimbalzo, rendono ancora più arduo l’eventuale recupero.

Il vantaggio del Casalecchio sfiora i 20 punti di margine. Timeout obbligato per Budrio in cui la strigliata produce un buon effetto. Mini parziale in favore degli ospiti che tornano a contatto sul -8, prima che la bomba di Scarioli rispedisca al mittente il tentativo di rimonta. Il copione rimane invariato anche nell’ultima frazione, dove Budrio ha un’altra reazione d’orgoglio che la porta nuovamente a dimezzare lo svantaggio. I troppi errori ai liberi, le banali palle perse ed un pizzico di sfortuna sulla bomba di Gardini che a pochi secondi dal termine poteva idealmente riaprire la contesa, lasciano la strada spianata verso la vittoria dei padroni di casa che, al 40’, arriva sul 55-45.

Una gara dai due volti quella della Primera, brava nel reagire con grinta e organizzazione nei momenti più complicati del match, ma troppo morbida nei contatti e nell’approccio alla gara. Le lamentele e le scuse non devono essere un alibi costante poiché i veri errori sono stati commessi nelle cose più semplici (liberi, gestione frettolosa dei possessi, tagliafuori, ecc.). Se durante la settimana, l’approccio al lavoro non muterà, sarà molto complicato trovare una strada da percorrere INSIEME in maniera uniforme. Urge un immediato cambio di tendenza, altrimenti si rischia di sprofondare nel baratro ancora prima di aver combattuto per evitarlo.

 

 

Related posts